Home > Dylandogofili @ Comicon Salerno

Ciao a tutti gli amici dylandogofili,
ce l'abbiamo fatta! Come associazione siamo riusciti a cogliere al balzo quest'opportunità di poter collaborare con lo staff del Comicon per organizzare un bel pò di "roba dylandogofila". Ci è stata data la possibilità di prendere un doppio stand da sfruttare nel miglior modo possibile. E noi ce l'abbiamo messa tutta...
Innanzitutto la partecipazione di 3 professionisti del fumetto campano Val Romeo, Daniele Bigliardo e Luca Raimondo a cui vanno tutti i nostri ringraziamenti per la disponibilità mostrata e per la passione che mettono anche in questo genere di eventi. Disegnatori che per l’occasione hanno realizzato tre disegni inediti che firmeranno a tutti i presenti nelle varie sessioni con gli autori che abbiamo programmato.

DANIELE BIGLIARDO @ STAND DYLANDOGOFILI: GIOVEDI' 8 DICEMBRE ORE 18:30

Napoli 1963. Appena diciassettenne, lavora con il regista teatrale Mario Martone, allestendo scenografie per il suo gruppo teatrale Falso Movimento, da cui nascerà Teatri Uniti.
Fonda, all’inizio degli anni Ottanta, l’agenzia pubblicitaria En plein air (il cui nome alludeva alla cronica mancanza di una sede stabile), più o meno in coincidenza con le prime esperienze in campo fumettistico, maturate nel circuito amatoriale di fanzine come Trumoon e Linea Chiara.
Nel 1993, è la volta del debutto vero e proprio, con la realizzazione per la Dardo dell’albo speciale di Gordon Link intitolato Phantasmagoria, cui segue per la Universo il personaggio di Billiteri, poi titolare di una testata tutta sua, Billiband (testi di Giuseppe De Nardo).
Per la Sergio Bonelli Editore, Bigliardo esordisce con Il canto della sirena pubblicato nel Dylan Dog Gigante n. 5, (testi di Pasquale Ruju), e con questa testata collabora periodicamente realizzandone più di dieci episodi.
Oltre che di fumetti, il disegnatore napoletano si occupa anche di grafica tridimensionale.

VAL ROMEO @ STAND DYLANDOGOFILI: SABATO 10 DICEMBRE ORE 16:30

Nata a Messina, nel 1977, frequenta i corsi di fumetto alla Scuola di Comix di Napoli, per la quale lavora come illustratrice ad alcuni progetti per l'editoria scolastica.
Nel 2006 inizia la sua collaborazione per "Jonathan Steele" (versione Star Comics), entrando a far parte dello staff del personaggio di Federico Memola.
L'anno successivo disegna una storia a fumetti (matite, chine e colore) sulla vita del Santo Giuseppe Moscati, edito sul n. 57 della rivista Net Magazine.
Nel 2009, sempre per Star Comics, realizza due albi della miniserie "Rourke", creata da Federico Memola.
Nell'agosto del 2010 esordisce tra le pagine del numero 231 della collana "Nathan Never" per la Sergio Bonelli Editore e nel 2011 collabora alla realizzazione del DYLAN DOG Color Fest n. 6, illustrando la storia dal titolo "Tagli Aziendali" (sceneggiatura di Chiara Caccivio e colori di Ketty Formaggio) e contemporaneamente ad un progetto per il Corriere del Mezzogiorno e la Scuola italiana di Comix: un romanzo a fumetti dal titolo NERO NAPOLETANO.
Attualmente sta lavorando ad una storia di Nathan Never scritta da Alberto Ostini

LUCA RAIMONDO @ STAND DYLANDOGOFILI: DOMENICA 11 DICEMBRE ORE 16:00

Nato a Salerno nel 1972, dove vive e lavora, Luca Raimondo esordisce nel 1995 sulle pagine de «L’Intrepido» con una storia breve, “La zona morta”, su sceneggiatura di Paolo Morales.
In collaborazione con la Scuola Italiana di Comix, negli anni successivi pubblica due albi nella serie “Il Teatro a Fumetti”, Non ti pago e Le voci di dentro, entrambe basate sulle omonime commedie di Eduardo De Filippo. E’ l’inizio della sua carriera professionale. Successivamente collabora con la “IPM”, un editore francese, disegnando sulle riviste «BèDè-Adult» e «BèDè-X» e con la “B&M edizioni”. Per l’editore Lo Scarabeo di Torino realizza le illustrazioni dei Tarocchi di Casanova, dei Tarocchi dell’Olimpo e dei Tarocchi pagani.
Agli inizi del 2002 comincia la sua collaborazione con la Sergio Bonelli editore entrando a far parte dello staff di Jonathan Steele per cui illustra i numeri 48 e 57. Il 2005 lo vede al lavoro sulla mini-serie Brad Barron di cui realizza ben tre numeri: 5, 8 e 13. Successivamente è tra i disegnatori di Dampyr per cui realizza i numeri 92, 109, 125 ed un episodio pubblicato sul maxi Dampyr n.3. Contestualmente inizia la sua collaborazione per l'editore francese Soleil per cui realizza il secondo e il terzo volume della serie “Il tempo dei lupi”.
Da ultimo, sta realizzando un episodio di Dylan Dog che sarà pubblicato nel prossimo Color Fest!

Mi raccomando a tutti voi della zona e non:VENITECI A TROVARE IN QUESTA 4 GIORNI SALERNITANA!!!

Per qualsiasi domanda, commento o richiesta chiarimenti potete scriverci direttamente nel Forum.
Per commentare questo articolo nel forum clicca QUI'

Articolo a cura di : Staff Dylandogofili
Condividi su Facebook Clicca su "Mi piace"